Bianco, bianco come il latte.

Così è una settimana che nevica ... all'inizio scendevano i fiocchi piccini piccini ed ogni giorno Grande sperava di potersi alzare la mattina e trovare un manto di neve spesso tale per poterci permettere di fare un bel pupazzo di neve, ma niente di tutto ciò ... per giorni ci siamo alzati e tutta la neve scesa era sscomparsa.
Una sera invece inizia a nevicare con fiocchi giganti e continua, continua, continua ... per scaramanzia non diciamo niente ed il mattino dopo ancora fiocchi e fiocchi ed il manto a poco a poco si forma e cresce; finalmente i tetti bianchi, gli alberi bianchi, le strade bianche e la città diventa tutta bianca.
Intorno c'è un gran silenzio, tutto è ovattato e pian piano da dietro le nuvole il sole sbuca timido, facendosi coraggio esce ad illuminare il nostro mondo.



Siamo tutti chiusi in casa con vari malanni stagionali, Grande in questo periodo è spesso a casa dal kindergarten e oggi è una giornata di quelle; tosse, raffreddore forse anche un poco di febbre ma a guardare fuori dalla finestra la voglia di uscire cresce e vince!!!
Decidiamo di andare semplicemente a comprar del latte, dovremmo metterci si e no una mezzoretta, mi dico ... cerchiamo di prendere il pulmino, così prendiamo meno freddo ma sbaglio completamente l'orario e quindi ci incamminiamo a piedi. Il tempo di fare due foto e 200 metri mi viene in mente la slitta e ad alta voce esclamo "Avremmo potuto prendere la slitta, però" tremendo errore, Grande si impunta e cedo, alla fine sono stata io che non ho tenuto la bocca chiusa! Torniamo indietro, prendiamo la slitta e via, finalmente si ri-parte ... Ci si diverte un sacco, i bambini sono contentissimi ... salti, tuffi e scivolate nella neve; montano sulla slitta e via che si parte per la nostra avventura. A loro piace di esser trascinati in giro per le strade ed io mi diverto a fotografare tutto questo bianco sul cielo azzurro.



Anche se abbiamo fatto solo un paio di km, con pit-stop al negozio (cosa che facciamo normalmente in 40 minuti), sono passate quasi due ore, i bimbi sono sfiniti ma soprattutto mi rendo conto che sono congelati ... Meglio prendere il pulmino per tornare e infilarsi dritti dritti dentro casa bevendo qualcosa di caldo sotto il piumone bianco!

Etichette: ,