4 domande da porsi prima di scegliere il camper


Parto in quarta anche in camper. Questa non è la guida a come scegliere un camper. Io non la so scrivere. 

Questa vuole essere un suggerimento che mi è nato dopo anni di camper, ormai 10, ed anni di letture di forum e blog e riviste e quant'altro. 

Noi abbiamo iniziato da giovane coppia su un Granduca mansardato 6,5m. Poi con l'arrivo del primo figlio abbiamo comprato il Wingamm semi integrale da 5,4m. Con l'arrivo del secondo abbiamo venduto macchina e camper per prendere il nostro Wesfino da 4,8m.

Se ripenso alla nostra avventura mi sento di dire che non ha senso cercare la soluzione perfetta; lungo o corto, tetto alto o tetto basso, con o senza bagno, cucina a gas o a gasolio. Ognuna di queste soluzioni ha i suoi pro ed i suoi contro. La differenza la fate solamente voi. Seguitemi ora nelle 4 domande che ho identificato per iniziare a schiarirsi le idee. Premetto che non è una lista esaustiva, e magari non vi aiuterà (in quel caso fatemelo sapere nei commenti qui sotto perché mi piace sempre imparare nuovi punti di vista).


Che tipo di viaggi farò?

Questa credo sia la domanda principale da porsi. Come lo userete? 
Vi piacciono i campeggi? Per voi sono una perdita di "viaggio" o li considerate la meta delle vacanze, la fuga dallo stress della routine quotidiana. Ed se siete amanti del campeggio pensate di posizionare li il mezzo e fare escursioni in scooter/moto/auto o pensate solamente a quella griglia, quella sdraio e quelle cene sotto le fresche frasche con gli amici? Magari niente di tutto ciò. Magari scoprite che siete tipi da avventure, quelli che si incontrano fuori dalle mete turistiche. Quelli che vanno dove gli altri non vanno più o non sono ancora andati. Quelli che si fanno 5000 Km in 2 settimane stando vicino a casa infilandosi in tutte le viuzze che incontrano. O quelli che vanno dall'altra parte dell'Europa e si godono il paesaggio che scorre dinanzi a loro. Tutti questi tipi di viaggio hanno bisogno di un mezzo dedicato. Andare off-road con un Carthago non è il massimo. Certo che si può fare ma perché distruggere un mezzo alla prima uscita? Se invece macinate Km su Km in Europa di asfalto in Europa, ha senso prendere un expedition vehicle da 10 metri con motore che brucia gasolio, kerosene, olio combustibile o benzina perché progettato per fare rifornimento dove non è detto che ci siano i benzinai? Avrete problemi a parcheggiare dato che in Europa si deve stare entro le linee di parcheggio, ed un parcheggio da 10 metri va cercato.

Come mi immagino la vita da camper?

Il tipo di vacanza da una idea della meccanica necessaria. Ma anche no. Ricordiamoci che siamo sempre noi a fare la differenza. Siete dei tipi che arrivano, parcheggiano e sono già in giro a visitare i dintorni? Oppure conoscete già il posto, arrivate, montate il capo base e ve lo godete al massimo per il prossimo periodo? Magari per voi la vera vacanza inizia montando il campo base. Vi piace scegliere con cura la piazzola pensando a come si muoverà il sole per non rovinarvi la pennica dopo pranzo. Uscite dal campeggio solo per farvi una escursione a quel ristorantino che avevate scoperto tempo addietro e dove il proprietario cucinava una trota indimenticabile... Quando piove ne approfittate per visitare posti al chiusi, o visitate il vostro camper e quell'ultimo gadget tecnologico che avete appena montato? Immaginatevi all'interno del vostro nuovo camper. Vivetelo anche se ancora non lo avete. Fatevi delle idee su voi ed il vostro ipotetico mezzo. Osservatevi.

Lo dovete mettere al coperto perché il tempo dalle vostre parti non è clemente?

"Stavo controllando le misure del mio box ed ho notato che con una piccola modifica ho 2,20 di altezza. Il camper deve entrare li dentro perché non mi va di spendere soldi extra per un parcheggio ed in strada aprono le macchine ogni settimana. Vivo in un quartiere non troppo tranquillo."
Che gran vantaggio sapere dove resterà il mezzo nei periodi di lavoro. Non state parlando di un 6,m con garage. 
"Noi lo usiamo tutti i giorni e cambiamo appartamento spesso (7 traslochi in 5 anni) quindi il nostro sta qui davanti a casa. Gli faccio la casco perché qui in Germania costa poco e nessuno tocca niente." Da questo punto di vista un camper alto o basso non fa la differenza, magari la lunghezza si dato che per stare in strada in europa bisogna parcheggiare entro le linee.
"Io ho spazio in ditta da me, e passa la guardia di notte. Non è certo quello il mio problema. La porta di ingresso poi è larga 6 metri ed alta 5. Tanto le mie vacanze sono ad Agosto 15 giorni, per il resto mi muovo in macchina e vado nelle SPA". Le dimensioni non sono un problema passiamo alla prossima domanda!

Volete un mezzo che arrivi a destinazione e sia già pronto?

"10 metri sono la dimensione ideale. Io voglio la mansarda dove metto gommone, motore e nello spazio che avanza la cassa d'acqua che mi porto da casa. Mi piace quella marca e non so se la trovo al rientro. Nel letto posteriore king size matrimoniale sempre pronto voglio due armadi, uno per me ed uno per la moglie. Noi abbiamo sempre un paio di vestiti da sera perché ci piace mangiare in ristoranti particolari, siamo viaggiatori gourmet e visitiamo ristoranti stellati. La cucina deve avere il forno e la doccia separata con calorifero a vista per asciugare gli asciugamani. 200 litri di acqua sono il minimo, perché rinunciare ad una doccia rilassante e farsi scorrere l'acqua bollente sul corpo per 5 minuti? Sono in vacanza. Lavoro tutti i giorni e spesso anche nei week-end ma quando sono in vacanza odio gli hotel e voglio godermi tutti i comfort possibili sul mio camper. E domani trovare un altro campeggio a 5 stelle in cui godermeli." Sacrosanto. Non stai parlando ne di un Wingamm Micros ne di un defender con Maggiolina. Carthago con qualche modifica ad hoc. Concorde con auto nel bagagliaio. Amico vai che hai trovato la tua strada. 
"Io arrivo, tiro il freno a mano prendo le bici e vado a farmi un giro. Il camper lo metto dove ci sta e vado nei campeggi solo per fare carico e scarico o le lavatrici". Grande. Anche noi più o meno facciamo così. Mezzo corto a passo corto, tetto alto. Dai che andiamo.
"Massì tanto con moglie e figli prima di 1 ora non ci si muove quindi ho tutto il tempo di preparare il campo base. Noi stiamo ermi 2-3 giorni prima di muoverci ed abbiamo fatto sempre vacanza in tenda" Da questo punto di vista un "alzatetto" non da problemi, si quei 10 minuti necessari a prepararlo quando si parcheggia. Servono 4 posti letto e comunque si va a fare un giro non si sta dentro a goderselo. Tendalino della Fiamma? ma perchè se con un telo militare da pochi Euro in 10 minuti ottengo qualcosa di meglio. O magari quella tenda che si monta a lato del mezzo per dare più spazio fuori.



Ripeto non sono domande esaustive. ho cercato di darvi qualche esempio per farvi capire ciò che intendo dirvi. I costruttori bene o male offrono valide soluzioni. Ogni camper si romperà se usato male. Ed ogni camper non sarà soddisfacente se usato fuori dal suo contesto. Quindi siete voi che fate la differenza. Internet è pieno di siti web, gruppi Facebook, blog, riviste tecniche, brochures che esaltano un punto di forza di un camper rispetto ad un altro ma siete voi che date la forza a quel punto. E per farlo avete uno strumento potentissimo, la vostra immaginazione. Immaginatevi in vacanza col vostro mezzo. Scrivete i vostri dubbi. Se lo userete tutti i giorni fermatevi 5 minuti e fate attenzione a come usate la vostra auto. Le scelte che fate quando la posteggiate, quando la guidate. Le difficoltà che vi da. Ci vuole tempo per scegliere un mezzo che vi dia soddisfazioni. Prendetevelo e godetevelo.


Spero di esservi stato di aiuto in qualche modo.


Buoni viaggi.